giovedì 29 ottobre 2009

countdown

manca poco.

ad una sera da zia
ad un weekend di viaggio
ad un novembre di stravolgimenti
ad un inizio nuovo.

e manca ancora meno
a mettere un punto. e andare a capo.

giovedì 22 ottobre 2009

una serata senza pretese

nessuna pretesa nè aspettativa
"facciamo un salto, stiamo solo mezz'ora"

l'arte, la puglia 5 bicchieri di vino
barbe cappelli e filosofie

strette di mano impreviste
"di che segno sei?"

poi una foto di spalle
una I per terra ma solo un istante

una domestica in metro
un racconto in testa

ognuni dettaglio è uno spunto
per chi come noi pensa troppo

mercoledì 21 ottobre 2009

Segni che acquisiscono senso

come
tessere combinazioni temporanee reversibili
quando
sentivo la sensazione di essere in ascolto
fuori
il mondo sembra non accorgersi che mi brillano gli occhi
piove
come certe immagini nella mia testa

giovedì 15 ottobre 2009

other plans

Non è che la vita vada come tu te la immagini. Fa la sua strada. E tu la tua. Io non è che volevo essere felice, questo no. Volevo... salvarmi, ecco: salvarmi. Ma ho capito tardi da che parte bisognava andare: dalla parte dei desideri. Uno si aspetta che siano altre cose a salvare la gente: il dovere, l'onestà, essere buoni, essere giusti. No. Sono i desideri che salvano. Sono l'unica cosa vera. Tu stai con loro, e ti salverai.

Life is what happens to you while you're busy making other plans
J.L.

lunedì 12 ottobre 2009

a/r

La casa è una sola.

giovedì 8 ottobre 2009

palindroma

puoi leggermi
dalla testa ai piedi o dai piedi alla testa
da destra a sinistra o da sinistra a destra
sono sempre io
uguale a me stessa
diversa da te

in girum imus nocte et consumimur igni

martedì 6 ottobre 2009

anestesia totale

Una parte considerevole del genere umano vive in anestesia totale.
Cioe'. Tutti ogni tanto finiamo in anestesia totale, e' fisiologico. Non si riesce a stare sempre attenti a quel che fai, ti rompi i coglioni o soffri troppo. E allora si va in anestesia: stato di trans con cervello spento e attive solo le funzioni vitali-lavorative essenziali. Ma poi c’e' gente che vive costantemente in trans autocancellante. Non ci sono mai. Almeno non mentalmente presenti a quel che succede. Usano di tutto, stanno connessi a computer, tv, ipod, radio. (...)
Ne discende che lo scopo della mia esistenza e' riuscire a restare cosciente almeno un po’. Ogni tanto.
Jacopo Fo

si, ogni tanto, ma non oggi.

lunedì 5 ottobre 2009

oggi vado a corrente alternata

300v > 0 > -300v
il valore cambia da un istante all'altro.

partendo da un valore zero, la tensione sale e, dopo 5 millesimi di secondo, raggiunge un valore massimo.
poi la tensione torna a scendere, per ridiventare zero.
successivamente assume valori negativi, al di sotto dello zero, fino al valore limite inferiore, di poco oltre i - 300 V.
poi torna ancora a salire ed arriva a zero...

e si ricomincia.

giovedì 1 ottobre 2009

Ottobre

Quando si è in procinto di aprirsi a qualcosa, contemporaneamente c'è qualcosa che si apre a te.

Non so se tutti hanno capito Ottobre la tua grande bellezza:
nei tini grassi come pance piene prepari mosto e ebbrezza, prepari mosto e ebbrezza...
Lungo i miei monti, come uccelli tristi fuggono nubi pazze,
lungo i miei monti colorati in rame fumano nubi basse, fumano nubi basse...

F.G.